Tecna - R&D Diagnostics - Biotechnology | Food safety in your hands
IT | EN

 

Eventi & Fiere

21 Febbraio, Bologna - ARCHIVIO
Tecna ha tenuto una presentazione sulle ultime novità sullo screening degli allergeni alimentari

Tra le maggiori cause di richiamo di prodotti alimentari in Europa e nel resto del mondo si annoverano la presenza di allergeni non dichiarati negli alimenti o la non corretta etichettatura degli stessi.

Infatti, la filiera agro-alimentare deve soddisfare una tale domanda per cui è spesso laborioso, costoso ed impegnativo gestire efficacemente e senza errori il rischio delle cross-contaminazioni all’interno dei sistemi produttivi, pertanto spesse volte anche le aziende più all’avanguardia si trovano in difficoltà. Dal canto loro i produttori di test di screening come Tecna hanno cercato di tenere il passo; tuttavia tra scarsità di materiali di riferimento, assenza di una metodologia di conferma riconosciuta e necessità di raggiungere sensibilità maggiori in tempi sempre più brevi, le soluzioni analitiche offerte non sempre sono in grado di soddisfare le reali necessità degli utenti.

Il legislatore comunitario, a sua volta, cercando di tutelare maggiormente la salute dei consumatori richiede l’utilizzo di claim precauzionali, spesso con scarsi benefici e creando confusione tra i consumatori. Si avverte sempre più la necessità di una regolamentazione chiara come per micotossine o residui di farmaci, le tempistiche, tuttavia, restano incerte.Per fare il punto della situazione e valutare gli sviluppi futuri dell’analisi degli allergeni alimentari l’appuntamento è a Bologna il 21 febbraio presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna (Viale Fanin 44). Tecna, tra gli sponsor dell’evento organizzato da MoniQA e Hylobates, ha tenuto una presentazione dal titolo “Screening degli allergeni alimentari: dall’approccio monoparametrico a quello multiparametrico”.

Per maggiori informazioni contattateci all’indirizzo servizioclienti@tecnalab.com