Tecna - R&D Diagnostics - Biotechnology | Food safety in your hands
IT | EN

 

Novità

L'11 aprile 2018 sarà la data in cui il Regolamento (UE) n. 2017/2158 per limitare il contenuto di acrilammide negli alimenti entrerà in vigore. Tecna mette a disposizione un kit che consente un analisi rapida ed efficace a tutti gli operatori dell'industria alimentare!

28 Marzo 2018

Il regolamento europeo sull'acrilammide negli alimenti entrerà in vigore l'11 aprile
Analisi dell'acrilammide negli alimenti: l'autocontrollo rapido ed efficace ora è possibile Tecna in partnership con Eurofins Technologies mette a disposizione un kit ELISA specifico per l'acrilammide

L’acrilammide è un composto che si forma naturalmente negli alimenti a base di amido a seguito di cottura o trattamento ad elevate temperature –superiori a 120°C- come la frittura o la cottura. Ne consegue che la possibilità di ritrovare tale sostanza in alimenti di uso comune come patatine chips, patate fritte, pane, biscotti, cracker e caffè sia particolarmente elevata.

Da studi scientifici è emerso che l’acrilammide ed il suo metabolita, la glicidammide, danneggiano il DNA e mostrano, su modelli animali, effetti cancerogeni. Pertanto, per tutelare la salute dei consumatori di tutto il continente, la Commissione Europea ha emanato il Regolamento (UE) n. 2017/2158. Tale norma, che entrerà ufficialmente in vigore l’11 Aprile prescrive azioni e controlli che i produttori di alimenti -anche artigianali- devono attuare al fine di verificare e ridurre il contenuto di acrilammide nei propri prodotti.

Scegliendo opportunamente le materie prime e intervenendo sui processi di lavorazione è possibile contenere i livelli di tale sostanza; tuttavia, è necessario che le industrie alimentari verifichino accuratamente l’efficacia di tali misure preventive; un’attività che sicuramente richiede tempo e risorse, e che pertanto dev’essere ottimizzata il più possibile. Attualmente, la maggior parte delle analisi è delegata a laboratori specializzati, con tempi di attesa spesso lunghi, costi non sempre ottimizzati e assenza di alcun supporto per il campionamento e l’interpretazione del risultato. Effettuare l’analisi internamente, possibilmente con l’ausilio di consulenti in grado di valutare gli interventi sul ciclo di lavorazione per contenere i livelli di acrilammide potrebbe essere la soluzione ideale.

Per questo motivo Tecna, in sinergia con il gruppo Eurofins Technologies di cui fa parte, mette ora a disposizione un kit ELISA specifico per l’analisi dell’acrilammide in alimenti quali cereali, pane, patatine fritte e chips. Il KIT ELISA PER ACRILAMMIDE consente anche a chi non abbia particolari competenze tecniche e senza la necessità di acquistare strumentazione sofisticata e costosa, di analizzare i propri prodotti in soli 90 minuti.

Per maggiori informazioni non esitate a contattare il nostro team qualificato all’indirizzo servizioclienti@tecnalab.com!