Tecna - R&D Diagnostics - Biotechnology | Food safety in your hands
IT | EN

 

Novità

Quella dei fluorochinolonici è una famiglia di farmaci piuttosto ampia. In molti casi, per aggirare i controlli si utilizza un cocktail di queste sostanze a basse concentrazioni. Per questo motivo è fondamentale disporre di un kit ELISA ad alta sensibilità e con un ampio pannello di cross-reattività come I'screen e B ZERO® QUINO.

08 Novembre 2017

Tecna rilascia una nuova linea di kit per l’analisi dei residui di fluorochinoloni
Fluorochinoloni e sicurezza alimentare: l’importanza di un kit ELISA ad ampio spettro I nuovi kit, sono al vertice del mercato per sensibilità ed ampiezza del pannello di cross-reagenti

L’antibiotico resistenza (AMR – Anti Microbial Resistance), una delle questioni attorno a cui si sta maggiormente focalizzando il dibattito scientifico-sanitario, è il risultato di anni, se non di decenni, di uso indiscriminato di farmaci ed antibiotici, soprattutto in ambito zootecnico. Il pericolo legato ad un uso massiccio ed improprio di tali sostanze è duplice: da un lato proliferano batteri resistenti ai farmaci, dall’altro, la presenza di residui di farmaci negli alimenti, anche in piccolissime concentrazioni è, ovviamente, tossica.

Tra i farmaci cui si guarda con più apprensione, vi sono i fluorochinoloni (detti anche chinoloni), farmaci sintetici introdotti nella pratica medica e veterinaria dalla fine degli anni ‘50. Le sostanze che fanno parte di questo gruppo sono molteplici, e di questa numerosità i legislatori, soprattutto l’Unione Europea –con il Regolamento UE N. 37/2010-, hanno tenuto conto per la stesura di adeguati limiti di legge.

I ricercatori Tecna hanno, quindi, lavorato per sviluppare un kit ad elevatissima sensibilità, in grado di riconoscere con elevata specificità le maggior parte delle molecole appartenenti alla famiglia dei fluorochinoloni.

Con I’screen QUINO è possibile rilevare in maniera semi-quantitativa la presenza dell’acido ossolinico, della norflossacina, della danoflossacina, dell’enroflossacina, della ciproflossacina, della flumechina, della diflossacina, della saraflossacina e della marboflossacina nel pesce, nel gambero, nel muscolo e nel miele, all’interno dell’intervallo di dosaggio 0,04 ng/ml – 0,80 ng/ml. Il limite di determinazione (LOD), pari a soli 0,6 ppb di enroflossacina equivalenti rendono questa linea la più sensibile sul mercato.

La linea di kit ELISA Tecna per l’analisi dei fluorochinolonici si arricchisce, inoltre, del primo kit per l’analisi semi-quantitativa di queste sostanze con curva master: B ZERO® QUINO. Grazie all’elevata robustezza di tutte le componenti del kit, non è necessaria la curva standard; ne consegue che, per eseguire il saggio, sarà necessario impiegare solamente lo standard “zero”, risparmiando pozzetti ad ogni analisi, con importanti benefici soprattutto per chi analizza pochi campioni per seduta. Tutto ciò garantendo le stesse performance in termini di sensibilità e lo stesso pannello di cross-reattività di I’screen QUINO.

Per maggiori informazioni sulle prestazioni del kit e per richieste di quotazione contattate il nostro ufficio all’indirizzo servizioclienti@tecnalab.com